martedì, agosto 12, 2008

Ranma 1/2!

Signore e signori... Ranma 1/2! Questa serie creata da Rumiko Takahashi, la "principessa (o regina) dei manga", è conosciutissima in tutto il mondo. Parla di Ranma Saotome, un ragazzo esperto di arti marziali che, essendo caduto col padre Genma nelle Sorgenti Maledette (Jusenkyo) nella provincia di Qinghai in Cina (dove erano andati per allenarsi), si trasformano in ciò che in quelle sorgenti è annegato nell'antichità. Così ogni volta che sono bagnati dall'acqua fredda si trasformano rispettivamente in una ragazza e in un panda e solo il contatto con l'acqua calda li riporta alla normalità. Tornati in Giappone, incontrano Soun Tendo e le sue tre figlie: Kasumi, la maggiore, Nabiki e Akane, la più piccola e coetanea di Ranma. I due ragazzi scoprono che i loro padri avevano da tempo deciso il loro matrimonio e che insieme avrebbero dovuto guidare il Dojo di famiglia, cosa a cui i due non vogliono sottostare, soprattutto dopo che Akane scopre la maledizione di Ranma. Ma questo è solo l'inizio: Ranma e suo padre si stabiliscono a casa Tendo e incontreranno poco a poco sempre più personaggi strani che hanno a che fare con le sorgenti o le arti marziali in genere, componendo un cast epocale, forse il più numeroso creato dalla Takahashi, che sconvolgerà la vita dei protagonisti. Menzionarli tutti è impossibile, ma vediamo i più importanti: Kuno Tatewaki, un sempai dei protagonisti, presidente del club di kendo, pieno di arie e stupido, innamorato di Akane e della "Ragazza con il codino", la versione femminile di Ranma; Kuno Kodachi, sorella del senpai Kuno, innamorata di Ranma ed esperta di "ginnastica ritmica marziale"; Hibiki Ryoga, eterno rivale di Ranma con nessun senso dell'orientamento. Se si bagna con l'aqua fredda diventa un maialino nero; Shampoo, ragazza cinese del "Villaggio delle Amazzoni" (Joketsuzoku, in cinese Nǚjiézú 女傑族) sconfitta da Ranma nella sua forma femminile. Secondo le regole del suo villaggio, all'inizio tenta di ucciderlo, ma quando scopre che è un uomo, fa di tutto per sposarlo. La maledizione la trasforma in gatta; Cologne (Obaba), la bisnonna di Shampoo, dall'eta indefinita. Saggia del Villaggio delle Amazzoni e depositaria di conoscienza di millenni di storia e segreti sulle arti marziali cinesi, fara di tutto per far sposare Shampoo con Ranma; Mousse, aspirante fidanzato di Shampoo e per questo rivale di Ranma. Vanta dei fantomatici poteri oscuri, che consistono nel tirar fuori dalla sua tunica gli oggetti più disparati (come un mago cinese) e non vede niente senza occhiali. Si trasforma in anatra se a contatto con l'acqua fredda; Ukyou Kuonji, amica d'infanzia di Ranma, suo padre aveva un chiosco di okonomiyaki ("pizza" giapponese che ci si può preparare anche da soli in alcuni ristoranti).Genma aveva conbinato per il figlio un matrimonio con lei, ma solo per portarsi via il chiosco. Inizialmente vuole vendicarsi di Ranma, poi cerca di conquistarlo; Happosai, maestro di Genma e Soun, era stato apparentemente "fatto fuori" dai suoi allievi per la sua cattiveria e per come gli rovinava la vita, ad un certo punto torna e si stabilisce al dojo Tendo. Maniaco sessuale, colleziona biancheria intima femminile, che ruba durante la notte, è il fondatore dello stile di lotta Musabetsu Kakutou Ryuu (無差別格闘流 Scuola della Presa Indiscriminata, in cui si studiano varie forme di tutte le arti marziali per trarne il meglio e adattarle alle situazioni con stile personale), lo stile a cui appartengono Genma, Soun, Ranma, Akane e qualche altro personaggio. Anch'egli di età indefinibile è un maestro di straordinaria potenza; Il Preside Kuno, padre di Tatewaki, che dopo essere tornato da un lungo periodo alle Hawaii, costringe i ragazzi della scuola alla sua "disciplina" e li vorrebbe obbligare a portare delle capagliature "vecchio stile". Coinvolge i suoi studenti in giochi e competizioni assurde e attacca con della frutta esplosiva... Ma ce ne sarebbero tanti altri: il Dottor Toufuu, Herb e i suoi scagnozzi, Shinnosuke, Azusa Shiratori e Mikado Sanzenin, il gatto fantasma, "Collant" Tarou, il popolo degli uomini-uccello, Hikaru Gosunkuji, ecc... Alcuni personaggi ci sono solo nel manga, altri solo nell'anime, quindi non si finisce mai!
Vorrei mettere ora in evidenza i due punti cardine di questa serie. Il primo sono le arti marziali. Nel mondo di Ranma ogni cosa può diventare arte marziale: abbiamo visto ad esempio la ginnastica ritmica marziale, la lotta-pattinaggio sul ghiaccio, l'arte marziale delle consegne (take-away), la scuola di combattimento calligrafica, degli shogi, del ping pong, ecc... Qualsiasi cosa per quanto assurda può diventare arte marziale e dare vita a incredibili combattimenti a cui Ranma, vista la scuola di lotta da cui proviene, non si rifiuta mai di partecipare. Un altro punto importante è l'interesse sentimentale che Ranma riesce a suscitare in entrambe le sue forme e che mette in moto tutta una serie di relazione con e tra i comprimari.
Unendo questi due elementi, la Takahashi è riuscita a creare un manga divertente e mai banale, pieno di situazioni paradossali, che è riuscito a conquistare i fans di tutto il mondo. E anche uno dei miei preferiti (ho tutti i volumi del manga ^-^) ed ancora oggi ogni volta che lo leggo o vedo l'anime, mi fa sempre ridere di gusto.

Alla prossima
Faust VIII

2 commenti:

Venusia^^ ha detto...

Come non commentare questo tuo intervento sul "manga della mia vita"!!!=°) E' proprio grazie a Ranma se oggi studio all'Orientale e amo la cultura giapponese... è grazie alla poliedrica regina incontrastata, Rumiko Takahashi, alla quale ho potuto rendere omaggio a modo mio andando a visitare la sua mostra personale a Ginza lo scorso 9 agosto!!! Trovarmi al cospetto di tutte le sue illustrazioni originali (quelle che per noi sono state le "copertine soriche" dei manga) ed osservarle da vicino fino a captarne le pennellate e le cancellature, è stata un'emozione enorme... se avessi avuto questa grande opportunità 13 anni fa, probabilmente sarei morta d'infarto sul posto!!!XD
Grazie Faust per aver dedicato a lei e al suo Ranma una così dettagliata descrizione sul tuo blog!m(_ _)m

Venusia^^

Faust VIII ha detto...

Mi fa piacere avere un tuo commento alla mia recensione di questo manga,appunto perchè so che ne sei una grande fan e lo conosci così bene...
Comunque è anche uno dei miei manga preferiti,quindi prima o poi sapevo che ne avrei parlato qui!

Mata ne!