venerdì, dicembre 05, 2008

Free Blogger!



So che questo è un post un po' atipico su questo blog, ma è una cosa che sentivo di dover fare...
Ultimamente si è discusso di una proposta di legge, la Levi/Veltroni, che proporrebbero al governo di considerare i blog come delle normali pubblicazioni giornalistiche, il che significherebbe una iscrizione ad un "albo" e il pagamento periodico di una quota, nonchè il fatto che ogni post sia sottoponibile a controllo e se qualcuno di cui hai scritto ti accusa di diffamazione, ci sono delle aggravanti a cui prima erano soggetti solo i giornalisti. E' la cosiddetta legge "ammazzablogger". Dopo la rappresaglia dei blogger italiani, sembrerebbe che coloro che hanno scritto la proposta di legge abbiano capito l'antifona, ma non si sa mai...
Ora il premier Berlusconi, se ne esce con la brillante idea di voler "regolamentare" internet. Dopo la fantomatica causa che vorrebbe intentare a Youtube, perchè ritiene che i filmati dei programmi Mediaset (che guarda caso è di sua proprietà), presenti sul sito americano, danneggerebbero l'azienda, ora dice di voler proporre ai Paesi del G8 un sistema di regole per controllare il web. Il ministro Maroni propone un codice numerico personale di accesso per ogni utente di internet.
Spero che i delegati delle altre nazioni facciano quel che è più logico, cioè gli ridano in faccia.
Queste sono proposte che non stanno nè in cielo nè in terra, che vorrebbero erodere gli spazi di libertà dei cittadini italiani, in un Paese dove il Primo Ministro controlla direttamente o indirettamente le televisioni e più dell'ottanta percento del mercato pubblicitario. Una situazione che non si potrebbe verificare in nessun altro Paese che si dica democratico. La faccenda Sky è un'altra prova dell'uso "criminoso" (passatemi questa citazione :P) della posizione politica del premier per favorire le sue aziende.
In questo periodo di media controllati è importante, anzi vitale, che il web sia un luogo di informazione e di scambio di idee liberi, affinchè non siamo tutti inglobati in un sistema di pensiero unico.


PENSATE CON LA VOSTRA TESTA!


Alla prossima
Faust VIII

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Faustinoooo, ma che fine hai fatto? Anche Sly mi ha detto che sei scomparso!
Cmq, per quanto riguarda la regolarizzazione di internet, lo sai che non lo sapevo? spero proprio che non la prendano mai in considerazione!
Per Sky, ho sentito al TG1(quindi non da tg di parte come il 4) che cmq l'unione europea aveva imposto questa cosa dell'iva già quando c'era prodi e che aveva dato all'italia un termine di scadenza e dato che deve toccare le tv satellitari penso che dovrebbe toccare anche a mediaset medium, no?
Un bacione
Minamoto no Hikaru Sandro

Faust VIII ha detto...

Ciao Sandro!
Ultimamente non sono potuto scendere per vari motivi, anche per via della confusione seguita all'agitazione contro il decreto Gelmini (agitazione che cmq ritengo giusta). Così fra una cosa e l'altra è passato parecchio tempo...Avrei voglia di revedervi tutti, ragazzi...
Per quanto riguarda la questione SKY, non per difendere Murdoch, che è un altro squalo della finanza, per giunta pro-Bush e pro-guerra in Iraq, ma ritengo sia una cosa sbagliata aumentare l'iva. L'Europa ha detto che l'Italia si deve adeguare allo standard europeo anche in questo caso, ma il Tg1 (che per me è abbastanza di parte anche quello, visto il suo direttore) si dimentica di dire che nel resto d'Europa l'iva su questo genere di prodotti (anche il canone della tv pubblica) la stanno abbassando, visto che alzarla colpisce pesantemente le famiglie, mossa sbagliata sempre, ma ancora di più durante una crisi economica come questa...

Antonio ha detto...

Vorrei dire la mia riguarda la "regolazione di internet", penso che questa sia una cosa, che da come stà andando il mondo, prima o poi avverrà. Internet è l'unico mezzo di comunicazione ancora libero ed anarchico, dove con un poco di pasienza si riesce a trovare tutta l'informazione che si vuole. Quindi è normale che i governi lo vogliano tenere sotto controllo. Nonostante la criticano sempre penso proprio che su questo punto il mondo si adeguera(purtroppo) alla Cina. Penso che passerà ancora qualche anno, quando aumenteranno ancora di più le persone che usufruiranno di internet allora incominceranno a mettere delle limitazioni...
Questo è il risultato della mancanza di una forte opposizione(non parlo dell'Italia ma del mondo) a questo sistema.

Anonimo ha detto...

scusate nn centrera nulla ma....nn pensavo fausti ke ti piacessero i manga wooow....!!! io li disegno se vuoi...ti posso dare qualke consijo....!!by marilynmanson94...(kiara)kiss